Tantissimi progetti e proposte presenti al Fuorisalone edizione 2022. Però è bene ricordare che lasciarsi trasportare dal flusso di ciascun circuito rimane sempre un’ottima strategia. Si parte con il concept Prototyping Utopias del distretto delle 5VIE, area del centro città custode dell’artigianalità e del prezioso sapere di bottega. “Una mappa del mondo che non contempla l’utopia non è degna nemmeno di uno sguardo”, scriveva Oscar Wilde. La città diventa quindi un laboratorio per prototipare utopie possibili e mettere in scena ipotesi evolutive. Da non perdere quindi la dedica al collettivo radicale Archizoom Associati che vede il coinvolgimento di Poltronova, azienda che meglio ha saputo dare corpo alle utopie dello studio di Sottsass tra i ’60 e ’70. Si prosegue poi con ICH UND DU by MATTER Of COURSE, la mostra curata da Anava Projects con il supporto di Dr. Hauschka, dove il collettivo berlinese tutto al femminile presenta un’installazione con oggetti realizzati in legno vetro, argilla, tessuti, metallo e acqua, pronta ad esplorare il sé in relazione agli altri (via Cesare Correnti 14). Sarà altrettanto magico entrare in connessione con l’allestimento ikebana style dello studio giapponese Takt Project all’interno della chiesa quattrocentesca di San Bernardino alle Monache in via Lanzone.
fonte: https://www.lofficielitalia.com/design/milano-design-week-2022-date-cosa-vedere-eventi

Ti piace? Condividilo!